Il carrello è vuoto.

Templi Megalitici a Malta

hagar qim | malta temples | laelamalta
temples malta
ipogeo malta
venus malta
Musei
Qrendi

Templi di Ħaġar Qim Temples

Il tempio di Hagar Qim, sorge su una collina che domina il mare e l'isolotto di Fifla, non più di 2 km a sud-ovest del villaggio di Qrendi. Nella parte inferiore della collina, a soli 500 metri, si trova un altro sito straordinario del tempio, Mnajdra sopra le scogliere meridionali. Il paesaggio circostante è quello tipico mediterranea e spettacolare nella sua crudezza e isolamento.

Per la prima volta scavato nel 1839, i resti hanno suggerito una data di origine compresa tra il 3600-3200 A.C., un periodo noto come la fase Ġgantija nella preistoria maltese. Hagar Qim era completamente sepolto dalle pietre più alte e compare nei dipinti del 18° e 19° secolo. Il sito è composto da un corpo centrale e dai resti di almeno altre due strutture. Il grande piazzale e la facciata monumentale della struttura centrale seguono il modello tipico di templi preistorici maltesi. Lungo la parete esterna si possono trovare alcuni dei più grandi megaliti utilizzati nella costruzione di queste strutture, come ad esempio una pietra alta 5,2 milioni e un enorme megalite  il cui peso è stimato essere di quasi 20 tonnellate.

Templi di Mnajdra 

Mnajdra si trova in una posizione isolata su un tratto accidentato di costa meridionale di Malta di fronte all'isola di Fifla. Si compone di tre edifici che si affacciano su un piazzale ovale comune. Il primo è la struttura più antica in quanto risale alla fase Ġgantija (3600 - 3200 A.C.). La seconda struttura è il Tempio del Sud, costruita in periodo più recente a Tarxien (3150 - 2500 A.C.). Il Tempio Centrale, inserito tra gli altri due, è stato l'ultimo ad essere costruito. Tali edifici fanno pensare che siano solo ciò che è riuscito a conservarsi meglio rispetto a un complesso più grande.

Il Tempio del Sud ha l'ingresso situato su una monumentale facciata concava e conduce a due stanze, o absidi. Di fronte all'ingresso principale vi è la porta che accede alla seconda serie di absidi affiancato da due grandi blocchi decorati con piccoli fori. La porta ed i blocchi decorati segnano la posizione del sole che sorge il primo giorno di primavera e autunno (equinozi) e il primo giorno d'estate e d'inverno (i solstizi).

Motivi per visitarli:

1. Hagar Qim e Mnajdra sono Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale come parte di 'I templi megalitici di Malta' .
2. Un centro visitatori dedicato offre informazioni sul sito in modo divertente e interattivo, con una esperienza di Cinema 4D.
3. Le camere preistoriche di Hagar Qim e Mnajdra presentano fori ellittici in allineamento con il sorgere del sole (solstizio d'estate). All'alba, il primo giorno d'estate, i raggi del sole passano attraverso questi fori e illuminano una lapide all'interno della camera.

Ħal Saflieni Hypogeum 

L'Ipogeo di Hal Saflieni è un luogo di sepoltura preistorico sotterraneo. Scoperto nel 1902 durante i lavori di costruzione, il sito fu scavato da don Emmanuel Magri tra il 1904 e il 1906 ma dopo la sua morte in Tunisia le sue note di scavo sono andati persi. Gli scavi sono stati ripresi da Sir Temistocle Zammit, che ha continuato i lavori fino al 1911. L'Ipogeo di Hal Saflieni è un complesso composto da camere comunicanti ricreate nella roccia tagliata insieme su tre livelli distinti. La costruzione del sito risale a circa 4000 a.C. e il complesso è stato utilizzato in un arco di molti secoli, fino a c. 2500 A.C.

L'Ipogeo è stato aperto ai visitatori nel 1908 e da allora è stato visitato da molte migliaia di persone. Purtroppo l'ingresso dei turisti ha causato delle alterazioni sul delicato microclima del sito che ha causato danni alla conservazione stessa del sito e alle uniche pitture di ocra rossa presenti all'interno. Per questo motivo, dopo un progetto di restaurazione che ha visto il sito chiuso per 10 anni tra il 1990 e il 2000, è stato introdotto un sistema di ingressi molto stringente che permette l'entrata a soli 10 visitatori all'ora per un massimo di 8 ore al giorno, integrato da un sistema di controllo ambientale che mantiene la temperatura e l'umidità ai livelli richiesti.

Motivi per visitare l'Ipogeo:

1. L'Ipogeo di Hal Saflieni è un sito unico iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale come "un sito che porta una testimonianza unica di una tradizione culturale che è scomparsa".
2. I dipinti in ocra rossa, che decorano alcune pareti all'interno del sito, sono le più antiche e uniche pitture preistoriche registrate nelle isole maltesi.
3. La presenza di elementi architettonici splendidamente scolpiti e comuni nei templi in superficie, tra cui un esempio di tetto.
4. L'unico luogo di sepoltura preistorico accessibile al pubblico.

Per prenotare i nostri tour nei Templi clicca qui!

Per maggiori informazioni clicca il sito dedicato ai siti megalitici a Malta visit: http://heritagemalta.org/

Richiedi maggiori informazioni: Contattaci